Un pò di storia .....

Il 3 aprile 1894 un gruppo di diciassette gentiluomini piemontesi fonda il Veloce Club. La prima sede è in Viale Vittorio Emanuele, fiancheggiante la caserma Vauban. L'inaugurazione dell'attività del Club viene rappresentata da una esibizione ciclistica su un percorso di una trentina di chilometri, da Pinerolo fino al bivio di Frossasco. Inizialmente il Veloce Club annovera una sessantina di soci sotto la presidenza dell'avvocato Amedeo Brignone, figlio del generale Filippo Brignone. Oltre la bicicletta la società allarga la propria attività alla scherma, al tiro al piattello, alla lotta ed alle bocce; quest'ultima è diventata con il tempo la disciplina principalmente praticata dalla società ed annovera ai nostri giorni numerosi appassionati.

Stretto il legame con il Giro d’Italia, che al suo debutto nel 1909, vede per la settima tappa Genova-Torino, il passaggio a Pinerolo con il Veloce Club responsabile del punto firma; l’impegno si protrarrà per diverse edizioni successive.  

Nel 1924 i soci sono già 765 ed in quell'anno il Veloce Club trasferisce la propria sede in una palazzina liberty, costruita sul progetto del consigliere geom. Antonio Gallina, nel pittoresco ed ombroso parco di Piazza Santa Croce, con una cerimonia alla quale intervengono, tra gli altri, il conte Carlo Calvi con la contessa Jolanda Calvi di Bergolo-Savoia.

Le iniziative sportive, turistiche, culturali e mondane si moltiplicano ed il numero dei soci supera i 1.150 nel 1927. Le bocce si affermano sempre di più ed il Veloce Club diventa nel pinerolese il luogo principe dove si gioca al “tracciato”.

Nel 1949 il Veloce Club organizza impeccabilmente l'arrivo della diciassettesima tappa del 32° Giro d'Italia. Probabilmente quel mattino nessuno avrebbe mai immaginato che quel giorno si sarebbe scritta una pagina indelebile per il ciclismo e per lo sport. La vittoria di Fausto Coppi davanti a Gino Bartali e Alfredo Martini veniva consegnata alla storia. Il giorno successivo, il Veloce Club curava la partenza della cronometro Pinerolo-Torino; tra i dirigenti di allora anche l'attuale Presidente Onorario Ezio Martina. Anche nel 1964 il Veloce organizzò l’arrivo della tappa Cuneo - Pinerolo del Giro d'Italia vinta nell'occasione da Franco Bitossi.

Numerosissime le manifestazioni sportive, culturali e mondane organizzate dal Veloce Club a partire dagli anni 50. Sfilate di moda, concorsi di bellezza quali Miss Pinerolo e la partecipazione a serate danzanti di "Miss Italia" come Brunella Tocci nel 1956.

Nel 1971 viene costruito il primo bocciodromo coperto che permette di iniziare a svolgere una importante attività boccistica anche durante il periodo invernale. Nel 1976 Lorenzo Bollati ed Enrico Oddenino vincono il Campionato Italiano a coppie categoria Allievi. Sempre negli allievi Valter Bonino vince il Titolo nel progressivo per tre anni (1989/90/91) vincendo anche il Mondiale nel 1990. Da ricordare nel 1991 l’oro a terne sempre allievi di Valter Bonino, Diego Gay e Gabriele Pastre.

Negli anni 80 il Veloce Club inizia la propria attività nel settore scacchistico grazie ad un gruppo di appassionati Soci.

Nel 1998 è stato portato a termine il nuovo bocciodromo coperto con circa 300 posti per gli spettatori.

Negli anni 90 con la presidenza di Alessandro Ferrero il Veloce Club partecipa con risultati lusinghieri a diverse stagioni dei Campionati di Società di serie A. Titoli vinti da Carlo Ballabene, Domenico Monetto, Piero Amerio, Massimo Borca, Manlio Priotto, Romano Brignone, Giuseppe Ressia, Giovanni Garigliano ed il Campionissimo di sempre, Umberto Granaglia.

In seguito il Veloce è stato rappresentato nei Campionati di Società di serie B e C. Nel 2003 il nostro Club vince il Campionato di Società di serie D; nel 2004 quello di serie C. Nel 2007 arriva il Titolo di Campione Over 60 a coppie con Giancarlo Murisengo e Giuliano Chiaussa. Nel 2008 Paolo Ras porta nella categoria under 14 il Titolo di Combinato; sempre nel 2008 il Veloce Club conquista il Campionato di società categoria under 14. Nell'anno successivo Paolo Ras e Matteo Porta vincono il Tricolore a coppie under 18. Sempre nel 2009 il Veloce Club conquista il titolo nella prima edizione del Campionato di Prima Categoria. Nel 2011 arriva un altro Titolo Italiano, quello a coppie della categoria Over 60 grazie a Livio Ambrogio e Bruno Giordano. Nel 2012 Titolo Nazionale conquistato a coppie categoria D grazie a Biagio Mosca e Carlo Gemesio.

Nel 2013 il miglior risultato di sempre grazie ai giovani: Enrico Reusa nel Combinato under 18, Stefano Aliverti nel Combinato under 14 e sempre Stefano Aliverti con Marco Rosso nella Coppia under 14, portano 3 ori al nostro Club. Nel 2016 è la terna di Paolo Bergero, Dario Bollati e Giancarlo Venghi che conquista il titolo nella categoria B.

Nel 2017 arriva l'ultimo titolo con la categoria Over 60 con Giancarlo Murisengo e Giuliano Chiaussa esattamente a 10 anni di distanza dal loro precedente successo tricolore. Sono passati 60 anni dal primo Titolo tricolore vinto nella bocciata dall’allora allievo Aldo Cassina

Diversi i giocatori che negli anni hanno vestito la maglia azzurra della Nazionale Italiana: Macello, Bonino, Barone, Ras, Reusa, Long e Aliverti.

Oggi il Veloce Club conta circa 350 Soci; 60 circa sono i tesserati FIB di cui una decina i giovani under 12 e 15.

Ormai consolidata la sezione scacchi con circa 50 tesserati di cui la maggior parte è rappresentata da giovani e giovanissimi.

Per quanto riguarda il ciclismo il Veloce Club continua la collaborazione con Società ed Enti sul territorio al fine di supportare non solo la bicicletta a livello sportivo, ma anche come mezzo di svago salutare ed ecologico.

Ad oggi il Veloce Club ha spento ben 126 candeline! Una società storica che affonda le radici nel passato ma con un occhio di assoluto riguardo verso i settori giovanili.